Cosa è stata #StorieDaTè? 📚☕🍪

Non è facile spiegare in quattro righe quello che mi sta passando per la testa da un po’ di giorni. Quando si arriva alle battute finali di un viaggio o di un percorso, bisogna sempre fare un resoconto. Io proverò a farlo qui, per chi c’è stato (ma ha perso alcuni appuntamenti), per chi non c’è mai stato, per chi ha voglia di leggere quello che provo in questo momento.

Chi mi segue dagli inizi sui vari canali social, sa bene che “Storie da Tè” è stata la mia prima Rassegna Letteraria. La prima occasione per parlare un po’ del mio mondo agli altri, senza uno smartphone (come al mio solito). Ma come è nata?

E’ nata in un pomeriggio di Giugno, ero al nord a parlare di altri libri, in Puglia non volevo tornarci, ed è arrivata una chiamata che ha cambiato tutti i programmi. Dopo il mio “Sì, ci sono!”, ho creato un team con gente folle, che ama osare. E così, da quel giorno, quattro pazzi (Sara, Tommaso, Giuliana e Marianna), si sono visti e rivisti per progettare qualcosa di nuovo e bello.

E’ nata Storie da Tè, la prima Rassegna Letteraria a Cerignola (FG) all’interno di una cioccolateria, Bramo Cioccolateria Perrucci. Tommaso ci ha donato il suo locale e il suo lavoro da maître chocolatier, Giuliana ci ha donato i suoi scatti da fotografa ribelle e il suo lato social media, Marianna, la nostra libraia di fiducia, ci ha permesso di ordinare i libri presentati e si è occupata delle vendite e del contatto con le case editrici. Io ho intervistato gli autori. Tutto qui.

_DSC1729.jpg

 

_DSC6400

Durante l’intera rassegna (da Novembre 2018 a Marzo 2019) sono passati a trovarci sei autori che non smetterò mai di ringraziare, per la disponibilità e per aver risposto alle mie domande (soprattutto).

  • 04 Novembre 2018 : Romano De Marco con “Se la notte ti cerca” (ed. Piemme)
  • 25 Novembre 2018 : Annalisa Graziano con “Colpevoli” (ed. La Meridiana)
  • 02 Dicembre 2018 : Fufilla con “La via di Fuori” (ed. Nicorelli)
  • 27 Gennaio 2019 : Trifone Gargano con “Dante Pop. Canzoni e cantautori” (ed. Progedit)
  • 10 Marzo 2019 : Adriano Angelini Sut con “L’ultimo singolo di Lucio Battisti” (ed. Gaffi)
  • 24 Marzo 2019 : Christian Di Furia con “Un pallido puntino azzurro” (ed. Nowhere Books)

Mesi di lavoro intenso hanno portato a questa piccola grande rassegna, che ha visto autori di ogni genere ed età dialogare con me e confrontarsi con il pubblico. Tutto quello che non ci aspettavamo, è accaduto. Tutto quello che avevo pensato per questo evento, si è avverato. Tutto quello che ho imparato, lo porterò sempre con me.

Abbiamo spaziato su vari temi, abbiamo parlato di carcere, di teatro, di cantautori, di storia, del mondo noir in letteratura, di fumetti. Siamo partiti con Romano De Marco, autore di noir, che ci ha parlato del suo libro “Se la notte ti cerca“, pieno di solitudine e omicidi, per poi passare ad Annalisa Graziano che, con il suo “Colpevoli” ci ha regalato momenti di riflessione sulle condizioni di alcuni detenuti del carcere di Foggia e non solo. Una piccola chicca è stata sicuramente la presentazione de “La via di fuori” di Fufilla, fumettista cerignolano che ha saputo raccontare attraverso immagini e parole vicende che hanno riguardato la sua storia personale. Un nome come quello di Trifone Gargano, invece, non poteva proprio mancare. Il docente di Didattica della Lingua Italiana ci ha parlato di Dante Alighieri in una versione pop, attraverso i testi dei cantautori contemporanei. Adriano Angelini Sut,  penultimo autore del nostro progetto, ha presentato “L’ultimo singolo di Lucio Battisti“, che è tutto tranne che la biografia del noto cantautore. Romanzo storico-familiare, con tematiche forti a fare da sfondo. Ultimo, ma non per importanza, Christian di Furia, autore del monologo teatrale “Un pallido puntino azzurro“, un viaggio fantastico con un protagonista spaziale. 

_DSC6423.jpg

_DSC9735.jpg

Ringrazio la Tipografia Ciemme e Roberto Michelucci per essersi occupato della grafica delle nostre locandine, ringrazio il B&B Casa Giulia e il Ristorante Pizzeria Mistella per aver contribuito come sponsor alla realizzazione di tutto questo. Ringrazio Notiziaweb, per aver documentato ogni appuntamento, ringrazio gli autori e le case editrici che hanno creduto in questo progetto, ringrazio tutti i presenti che hanno animato le presentazioni intervenendo su temi importanti, siete stati tutti preziosi.

La cultura crea legami, fa vivere storie infinite, fa sfogliare pagine sempre nuove, permette di vedere il bello. Abbiamo cercato di unire le forze a nostra disposizione per creare il bello. Abbiamo lavorato tanto e siamo soddisfatti del risultato finale. Non smetterò mai di ringraziare chi mi ha coinvolta in tutto questo, chi mi ha dato questa opportunità e ha creduto nelle mie capacità. Non è scontato trovare qualcuno che la pensi esattamente come te, che voglia fare il massimo per portare nuove iniziative in città. Per me è stata un’avventura strepitosa, che spero si ripeta. Alla prossima!

_DSC2569.jpg

 

 

 

 

 

 

L’anno delle nuove avventure 👒📚

Eccoci al termine di questo 2018 che, a dirla tutta, si è fatto davvero sentire. Un anno che ha portato a dei cambiamenti e a delle rinunce, che ha messo alla sbarra alcune situazioni e che, forse, proprio non mi aspettavo. L’anno delle tante avventure, se ripenso a quanti treni e a quanti pullman ho preso quest’anno da sola, quasi mi spavento. L’anno delle prime presentazioni (ho giocato in casa e in trasferta), ho viaggiato con la mente e con il corpo, ho ascoltato migliaia di parole e di voci, ho preso consapevolezza degli affetti. Ho anche rivoluzionato il mio modo di leggere, ho scritto articoli per il mio blog e ho sostenuto esami universitari. Ho creato dal nulla una rassegna letteraria, ho sbagliato un sacco di volte, ho visitato librerie bellissime e ho anche messo su qualche chilo. Ho vissuto una relazione a distanza, che mi ha donato tempo e riflessione, ma anche tanti giorni con il cuore spezzato dalla malinconia. Ho intervistato scrittori, ho parlato al telefono con gli editori, ho pensato al prossimo anno con quell’entusiasmo che neanche so descriverti. Ho continuato a servire cheeseburger ai tavoli di un pub, ho imparato a fare la crema in una pasticceria, ho ascoltato musica per rilassarmi. Ho conosciuto gente dal cuore enorme, che mi ha trasmesso quella sicurezza che mi mancava. Ho anche pensato di poter raggiungere degli obiettivi importanti, non ce l’ho ancora fatta. Ho stretto la mano a qualcuno nel suo momento più buio, ho partecipato ad iniziative con le scuole, ho letto storie di donne davanti ad un pubblico pronto ad ascoltare. Ho camminato nella neve, ho visto musei e ho fotografato i momenti più belli di queste mie tappe. Ho perso alcune occasioni, ho comprato regali, ho ricevuto proposte di lavoro. Ho accarezzato il mio fidanzato, gli ho dedicato canzoni, l’ho fatto ridere per le mie solite gaffe. Ho sorriso per quello che la vita mi ha regalato quest’anno, ho ricevuto amore a tonnellate, mi sono sentita amata. Ho perso una persona importante e, in più occasioni, ho vissuto “la vita dei grandi” (non mi piace granchè). Ho baciato mamma quante più volte possibili ogni giorno, l’ho stufata! E i concerti? Le domeniche spensierate in campagna, le amiche scoperte da poco, i baci rubati. Ho letto e consigliato libri, tanti libri, e questo lavoro mi ha dato soddisfazioni che neanche immaginavo. Tutto questo mi ha fatta sentire viva! 

Credo di aver elencato tutto (forse anche troppo), ma quello che non ho ancora fatto o detto mi starà aspettando sicuramente dietro l’angolo. Con il nuovo anno vorrei una me sincera, piena di emozioni da pelle d’oca, con qualche chilo in meno e tanta fortuna. Sono grata al mio 2018 per avermi dato tutto questo. Ci rileggiamo il prossimo anno, grazie per avermi letta fin qui e per aver creduto in me.

Qui sotto vi lascio le nove foto che più vi sono piaciute quest’anno sul mio profilo Instagram! Seguitemi per continuare a scoprire sempre nuove letture, nuovi spunti e un 2019.. frizzante!

                                 La mia #2018BestNine di Instagram!

 

Mi trovi su 

Facebook : Sara Giorgione BookBlogger

Instagram : Sara Giorgione