“Puzza di morto a Villa Vistamare” di Patrizia Fortunati – La quarantena che non ti aspetti 👴🏻👵🏽👴🏾👵🏻

Si, il mese di Marzo lo chiudiamo con una bella recensione! Prima di tutto, come state? So bene che il momento non è dei migliori, ma cosa potrebbe distrarvi più di un bel libro? Io ne ho trovato uno nuovo da leggere proprio ad inizio quarantena. È “Puzza di morto a Villa Vistamare” di Patrizia Fortunati (che ringrazio per l’omaggio), edito Mursia.

“La vecchiaia non è certificata – solo e sempre – dall’età. È per questo che la Secca, la Marescialla, Peppino lo Sciancato e gli altri pensano e agiscono come se avessero ancora mezza vita davanti. E così, tra un morto, una busta sigillata, un mezzo incendio e femori rotti, ci trascinano nel loro mondo affacciato su un lago.”

Il romanzo si apre con un carro funebre che varca il cancello della villa. Il Conte della Smeraldina è morto e ha lasciato un’eredità non indifferente. Ma a chi? I protagonisti cercheranno di accaparrarsi tutto con ogni mezzo a disposizione.

Vecchietti, abitanti di una casa di riposo, che riescono a combinarne di tutti i colori. Poteva arrivare in un momento diverso da quello che stiamo vivendo? Sicuramente, ma Patrizia questa volta ha davvero fatto centro senza volerlo. Un libro divertente, sulle abitudini dei nostri amati anziani, che dovremmo imparare a goderci di più. Avete mai giocato a carte con i vostri nonni (magari lasciandoli vincere ogni partita)? Avete mai fatto la spesa con loro? Avete mai seguito passo dopo passo le ricette di vostra nonna? Oppure avete usato i loro rimedi naturali a.. QUALSIASI COSA? Ecco, l’intento di questo libro è proprio quello di ricordarci chi sono gli anziani, per cosa gioiscono ancora, come sperano di trascorrere gli ultimi anni di vita e soprattutto con chi.

“Ti penso di giorno e ti sogno di notte, e ti aspetto nel mio personale eremo per vivere la nostra seconda, si spera lunga, giovinezza. Fai in fretta che c’abbiamo entrambi novant’anni. Tu di più!”

Questi qui sono anziani molto svegli, che di sprecare giornate non hanno alcuna intenzione e che studiano ogni angolo di Villa Vistamare per poter fare quello che vogliono. Sono ribelli, si sentono liberi, ecco perché questo libro è un inno alla speranza. E quindi, chi non vorrebbe invecchiare come loro? Guardare un lago e vederci un mare, questo è il senso di libertà. Questo romanzo ci insegna che in momenti come questo la speranza è l’ultima a morire, che bisogna sapersi rialzare, lottare e vincere, che non è necessariamente l’ultima opportunità. La penna di Patrizia è sempre molto scorrevole, il romanzo vuole trasmettere positività partendo da piccoli momenti quotidiani della vita di ogni anziano. Consiglio fortemente la lettura a chi in questo momento è solo e sta pensando di mollare tutto, a chi i nonni li ha ancora accanto e a chi no, a chi spera ogni giorno di poter rivedere una nuova giornata di sole, a chi osa.

Trovate il romanzo in tutti gli store online, per il momento. Buona lettura!

Titolo : Puzza di morto a Villa Vistamare

Autore : Patrizia Fortunati

Editore : Mursia editore

Genere : Romanzo

Data di uscita : Marzo 2020

Prezzo di copertina : € 17,00

Pagine : 202 p.

  • PATRIZIA FORTUNATI : è nata a Terni, dove vive con il marito e due figlie. Laureata in Lettere, ha lavorato per oltre dieci anni nel mondo dell’associazionismo, della cooperazione e del volontariato. Ha esordito nel 2013 con il romanzo Marmellata di prugne (ali&no, 2013). Nel 2015 ha pubblicato Trecento secondi (Falco Editore, 2017) e nel 2016 ha partecipato ai progetti collettivi Favole migranti (Amazon Media, 2016) e Ricette per ricominciare. Quaranta autori in cucina per la ricostruzione del centro Italia (ali&no, 2016), il cui ricavato è stato devoluto in beneficienza. Ad aprile 2017 è uscita la sua prima silloge poetica, Ai fili invisibili (ali&no), mentre nel marzo 2018 il suo terzo romanzo, Altrove (ali&no, 2018). Con Benni, Celestina e tre piani in ascensore si mette alla prova con la narrativa per ragazzi (Dalia, 2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...