‘Stoner’ di John Williams – Il libro del mio 2017

Con un tenerissimo David Bowie in sottofondo, oggi provo a raccontarvi le mie impressioni in merito a questo caso editoriale tutto americano che è “Stoner” di John Williams. Vi annuncio in partenza che non sarà facile! Stoner è un romanzo pubblicato inizialmente nel 1965, senza alcun successo. Grazie al passaparola e ai social viene ripubblicato in seguito e pubblicato in Italia nel 2012 da Fazi Editore, raccogliendo molte approvazioni e diventando un bestseller. Mi è stato consigliato da diverse blogger e così ho deciso di acquistarlo!

La trama è semplice, liscia, senza intrecci o giochi incomprensibili. William Stoner, il protagonista, vive in una famiglia molto povera a Booneville, un piccolo paese nel Mississippi, e lavora nel terreno di suo padre. A diciannove anni, si iscrive alla facoltà di Agraria all’Università del Missouri e, qualche anno dopo, si rende conto di essere innamorato della letteratura. Così cambia il suo percorso di studi e si laurea in Lettere. La sua vita procede così, lui insegna, ha solo due amici, sposa una donna di nome Edith dalla quale ha una figlia, Grace, e conduce una vita decisamente piatta. Il matrimonio con Edith è infelice e pieno di discordie, il lavoro è sempre lo stesso e i cambiamenti non riescono neanche a sfiorarlo.

Voi ora direte, che che cosa c’è di particolare in un romanzo del genere? Poteva scriverlo chiunque tra noi! Potrei anche darvi ragione, ma la penna di John Williams, soprattutto dopo aver letto questo libro, la riconoscerete sempre. E’ stato l’autore capace di farmi incazzare per determinate frasi ed è stato l’autore che dalla prima pagina mi ha fatto capire che quella di Stoner era anche un po’ la mia vita. Che volevo aiutarlo, ma non potevo. Che quello era solo un libro, diamine! Un autore che è riuscito a farmi immergere nelle parole, nelle sensazioni e nelle emozioni provate da quest’uomo. Parole che urlano, che vogliono farsi sentire. Semplicemente la vita di quest’ uomo scorre e lui non fa nulla per cambiarla. Un libro che non vorresti mai abbandonare e che consiglieresti a chiunque ami la letteratura. Stoner non è solo un personaggio scritto, è una figura che rappresenta tante cose.

“QUESTO E’ SEMPLICEMENTE UN ROMANZO CHE PARLA DI UN RAGAZZO CHE VA ALL’ UNIVERSITA’ E DIVENTA UN PROFESSORE. EPPURE E’ UNA DELLE COSE PIU’ AFFASCINANTI CHE VI CAPITERA’ MAI DI LEGGERE.”

                                                                                                                                   TOM HANKS

WhatsApp Image 2018-01-04 at 09.20.44.jpeg

Il libro è suddiviso in diciassette capitoli piuttosto brevi, Williams riesce a raccontare tutta la vita di quest’uomo, nonostante l’assenza di eventi rilevanti. C’è davvero poco da scoprire, non troverete colpi di scena, non resterete a bocca aperta per qualche avvenimento particolare. Noterete, però, che l’autore è perfettamente capace di raccontare una storia inusuale, perchè William Stoner è inusuale. Un personaggio che scopre l’amore, che lo analizza, che lo associa alla letteratura, alla famiglia, al lavoro. Un uomo che molto spesso non fa quello che voi sperate,che vi catapulta in un mondo tutto suo, fatto di immobilità perchè nulla cambia. Potreste anche aver bisogno di rileggerlo più volte (proprio come è capitato a Peter Cameron, autore della postfazione) e continuare ad avere sempre emozioni diverse. Potreste anche scegliere di abbandonarlo a metà, ma credetemi, sarebbe uno spreco totale.

Quand’era giovanissimo, Stoner pensava che l’amore fosse uno stato assoluto dell’essere a cui un uomo, se fortunato, poteva avere il privilegio di accedere. Durante la maturità, l’aveva invece liquidato come il paradiso di una falsa religione, da contemplare con scettica ironia, soave e navigato disprezzo, e vergognosa nostalgia. Arrivato alla mezza età, cominciava a capire che non era nè un’illusione nè uno stato di grazia: lo vedeva come una parte del divenire umano, una condizione inventata e modificata momento per momento, e giorno dopo giorno, dalla volontà, dall’intelligenza e dal cuore.

Dopo le mie cinque stelline per questo piccolo capolavoro, lascerei la parola a voi lettori. Vi lascio qui sotto il link diretto ad Amazon per acquistarlo, la scheda del libro e qualche informazione in più sull’autore. Buona lettura!

Sono affiliata ad Amazon, quindi, se ti va di supportare il mio blog in qualche modo puoi: Cliccare sul link diretto ad Amazon (qui sotto) e acquistare il libro da questo link. Riceverò una piccolissima percentuale sul tuo acquisto che, accumulata ad altre, potrà essermi utile per ampliare i contenuti su questo spazio!

Link diretto ad Amazon per acquistarlo → Stoner, John Williams

Titolo : Stoner

Autore : John Williams

Editore : Fazi Editore

Collana : Le strade

Genere : Romanzo

Data di uscita : 2012

Prezzo di copertina : €15,00

Pagine : 332 p.

  • JOHN EDWARD WILLIAMS : nato in Texas nel 1922 da una famiglia di contadini, partecipò alla seconda guerra mondiale in India e Birmania. Al suo rientro si trasferì a Denver, in Colorado, dove trascorse il resto della vita insieme alla moglie e ai figli, insegnando all’università, e dove morì nel 1994. Oltre a Stoner, Fazi Editore ha pubblicato Butcher’s Crossing (2013), Nulla, solo la notte (2014) e Augustus (2017).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...