“Il sogno del drago” di Enrico Brizzi

Avete mai camminato per tanto tempo? Intendo giorni, magari mesi interi, per raggiungere una meta? Il nostro autore, Enrico Brizzi, lo ha fatto. Dodici settimane sul Cammino di Santiago da Torino a Finisterre, un viaggio straordinario, un’esperienza che libera la mente, ma che fa anche riflettere. Per Enrico il cammino è una preghiera, una danza, una musica. Certo, lo zaino in spalla risulta essere un po’ pesante, ma la costanza, la voglia di continuare a camminare, il senso di libertà, la curiosità di scoprire nuovi posti e la pazienza, tentano di ripagare sempre.

Camminando ruggisci e preghi, mediti e impari a conoscere, ripercorri orme vecchie di secoli e apri la strada per chi verrà dopo di te.

In questo duemiladiciassette nasce la collana Passi, sviluppata in collaborazione con il CAI – Club Alpino Italiano, per Ponte alle grazie. Questo libro è il primo della collana ed è sicuramente una di quelle letture che lasciano il segno, soprattutto quando uno scrittore realizza quello che è uno dei tuoi sogni nel cassetto.  Ma partiamo dall’inizio. Il testo è suddiviso in tre momenti fondamentali, tre tappe significative: da Torino al Delta del Rodano, dal Delta del Rodano ai Pirenei e dai Pirenei a Santiago. Le tre tappe che formano l’intero cammino. Sin dalle prime pagine si nota la bellezza nello stile di scrittura di Brizzi, che con molta semplicità riesce a descrivere nei particolari qualsiasi luogo o volto, che molto spesso utilizza dell’ironia per farci sentire un po’ a casa, che narra le vicende dei Buoni Cugini – così amano chiamarsi tra loro – e che ci racconta la storia passo dopo passo. Ma intraprendere il cammino significa anche sentire nostalgia di casa o arrangiarsi con una misera sistemazione in campeggio e magari risvegliarsi indolenziti e infreddoliti.

Ogni pellegrinaggio è una vita in miniatura, una metafora del labirinto che ci tocca traversare prendendo le decisioni corrette a ogni bivio, ed è inutile arrovellarsi su cosa ci apparirà alla sua conclusione; bisogna arrivarci e basta, e a quel punto lo si scoprirà.

Trecentodiciotto pagine di passioni e scoperte, un mix di emozioni e parole che riesce a coinvolgere i lettori di ogni età e che racchiude il senso del viaggio in una cornice trasparente e delicata. Brizzi sottolinea il fatto di aver sempre trovato punti in comune tra il cammino e la scrittura. Non c’è mai un viaggio/cammino che non lascia qualcosa dentro. Avevo aspettative molto alte su questo libro e sono state pienamente confermate, nonostante io non conoscessi l’autore (ahimè), l’ho apprezzato perché ha fatto un gran bel lavoro e perché in base al modo in cui ha descritto il tutto, ho potuto intuire che oltre ad essere uno scrittore, è anche un padre e un camminatore fantastico. Qui sotto, trovate i dettagli del libro e la scheda dell’autore.

A presto, Sara.

Titolo: Il sogno del drago – Dodici settimane sul Cammino di Santiago da Torino a Fnisterre

Autore: Enrico Brizzi

Editore: Ponte alle grazie

Collana: Passi

Genere: Narrativa contemporanea

Data di uscita: Maggio 2017

Prezzo di copertina: € 14,90

Pagine: 318 p; brossura

  • ENRICO BRIZZI : E’ nato nel 1974. E’ cresciuto a Bologna dove ha frequentato il liceo classico e all’università ha seguito le lezioni di Umberto Eco. Era ancora alle superiori quando ha preso a frequentare la redazione anconetana della casa editrice Transeuropa, presso la quale ha debuttato a vent’anni non ancora compiuti con Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1994). Negli anni ha alternato la scrittura con imprese zaino in spalla (fra le altre Via Francigena, 2006; Roma-Gerusalemme, 2008; Italica 150, 2011). Le stagioni trascorse in cammino hanno ispirato all’autore la trilogia dei romanzi Nessuno lo saprà (2005), Il pellegrino dalle braccia d’inchiostro (2007) e Gli psicoatleti (2011). Fra le altre pubblicazioni ricordiamo Bastogne (1996), L’inattesa piega degli eventi (2008), Il matrimonio di mio fratello (2015).

Foto di Giulia Di Michele

 

Un pensiero riguardo ““Il sogno del drago” di Enrico Brizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...